Martedì 16 ottobre Finalissima Start Cup 2018. I finalisti sono pronti a sfidarsi a colpi di elevator pitch per aggiudicarsi il podio

Battute finali per la nona edizione di Start Cup Bergamo, il concorso dedicato ai giovani che premia l’iniziativa d’impresa. Tredici i progetti che hanno completato il percorso di formazione curato dall’Università di Bergamo, ma martedì 16 ottobre, nell’ambito della 16° edizione di BergamoScienza, nell’Aula Magna dell’Università in Sant’Agostino, soltanto i migliori 6 accederanno alla fase finale.

Quel pomeriggio a partire dalle 14 i progetti ritenuti più meritevoli saranno sottoposti sia al giudizio del televoto del pubblico sia al parere della giuria, composta da testimonial del mondo dell’innovazione e delle start up d’impresa con due ospiti speciali come Phillip Phan, esperto della John Hopkins Carey Business School di Baltimora e Nicola Palmarini, ricercatore Ibm nel òaboratorio di intelligenza artificiale di Cambridge.

Vasto l’universo dei progetti che si giocano la vittoria di Start Cup. Si va dalla mobilità sostenibile con l’idea di rilanciare l’utilizzo di mezzi a due ruote elettrificati attraverso la riconversione di ciclomotori vintage o la progettazione di un dosso stradale intelligente che genera energia elettrica al passaggio di autoveicoli, passando a nuove piattaforme digitali pensate per creare interazione fra studenti, fra professionisti del settore gastronomico o sistemi di sharing economy applicati al turismo.

Fra le idee in gara alcune riguardano il settore alimentare, con innovativi sistemi di condimento o la creazione di un brand di snack salutari, mentre altre interessano l’ambiente come il progetto che propone una soluzione innovativa per la decontaminazione dei reflui acquosi o quello che utilizza velivoli a controllo remoto per  contrastare gli incendi boschivi. I progetti vincitori si aggiudicheranno sia contributi in denaro che viaggi nelle capitali internazionali del la formazione imprenditoriale.

Sono previsti 10 mila euro per il primo classificato, 5 mila per il secondo e 2.500 per il terzo, mentre la novità di questa edizione è la presenza di contributi speciali di 2.500 euro che rimettono in gara tutti i 13 concorrenti, andando a scegliere l’idea più interessante fra le tre aree tematiche di Start Cup Bergamo 2018: manifattura avanzata, salute e cura della persona, industria creativa e culturale. Altri premi saranno messi in palio dal Gruppo Giovani imprenditori di Confindustria Bergamo, da Bergamo Sviluppo, Azienda speciale della Camera di commercio di Bergamo e dalla Fondazione Cav. Lav. Carlo Pesenti.

(Da L’Eco di Bergamo del 12-10-2018, a firma Astrid Serughetti)

 

Leave a comment